Notizie Forex

NZD / USD Outlook impantanato davanti a RBNZ come RSI si trova in Oversold Territory

La prospettiva NZD / USD ha creato una nuova battuta d’arresto. La tendenza rialzista di lunga data per la valuta si è trasformata in un modello inclinato verso il basso quando ha iniziato a perdere slancio.

Innanzitutto, come abbiamo visto, la tendenza al rialzo molto costante della valuta è stata interrotta dalla variazione del tasso di cambio, seguita dalla deludente svalutazione del dollaro australiano. In secondo luogo, come accennato in precedenza, il dollaro australiano è stato ora svalutato, un movimento che è stato successivamente invertito dalla Federal Reserve americana. Di conseguenza, la prospettiva NZD / USD è ora impantanata prima di RBNZ poiché RSI si è trasferita in territorio ipervenduto.

Ora, per quanto riguarda la RBNZ, la RBNZ non ha ancora mostrato alcuna debolezza in risposta alle mutevoli tendenze. È un dato di fatto, l’attrazione principale della valuta rimane intatta, nonostante l’indebolimento del dollaro australiano. Sebbene la prospettiva NZD / USD sia stata colpita quando il dollaro australiano è sceso sotto i 90 AUD / USD, la RBNZ non ha ancora mostrato segni di debolezza.

Una delle prime cose che la RBNZ non vuole fare è lasciare che il tasso di cambio si muova lateralmente. In effetti, se ciò dovesse accadere, non sarebbe facile per la RBNZ evitare completamente la volatilità nei mercati valutari.

Al contrario, la RBNZ è ansiosa di mantenere il tasso di cambio al di sopra di 90 AUD / USD, poiché ritiene che ciò contribuirà a impedire che ulteriori RSI scivolino nel territorio ipervenduto. Dopotutto, questo è il motivo principale per cui la RBNZ vuole mantenere l’alto tasso di cambio – per prevenire la volatilità nei mercati valutari e quindi mantenere i guadagni che vengono realizzati oggi.

Per comprendere le ultime prospettive NZD / USD, dobbiamo esaminare i recenti sviluppi. Come accennato in precedenza, come nel caso del dollaro australiano, la valuta australiana ha ora svalutato ulteriormente. Ciò ha costretto la RBNZ a impegnarsi in un compromesso con il tasso di cambio, poiché la RBNZ vuole ancora evitare ulteriori svalutazioni.

Tuttavia, vi è una condizione che è stata finora trascurata: l’RBNZ deve anche mantenere il tasso di cambio sopra 90 AUD / USD. Come abbiamo discusso in precedenza, questa è l’unica ragione per cui la RBNZ desidera impegnarsi in un compromesso. Se questa condizione viene violata, non c’è dubbio che RSI cadrà in territorio ipervenduto, come possiamo vedere nella tabella sopra.

Se la RBNZ non riesce a farlo, esiste il rischio che RSI scenda al di sotto di 90 AUD / USD, il che porterebbe di nuovo alla volatilità nei mercati valutari. È quindi importante che RBNZ si assicuri che eviti una sopravvalutazione e consenta al tasso di cambio di spostarsi lateralmente.

Finora, come abbiamo visto prima, la RBNZ ha fatto proprio questo. Ha mantenuto il tasso di cambio superiore a 90 AUD / USD, evitando al contempo la caduta in territorio ipervenduto.

In questo modo, la RBNZ continua a prevenire qualsiasi ulteriore scivolamento in territorio ipervenduto, in modo da consentire al tasso di cambio di continuare a muoversi lateralmente. Inoltre, come nel caso del tasso di cambio, RSI deve ancora scendere al di sotto del livello di 65. Speriamo che questo rimanga il caso per molto tempo a venire.

Author Since: Apr 10, 2019