Notizie Forex

Prezzi del petrolio greggio, del gas naturale Prezzi in parte. Cosa significa questo

Negli ultimi anni è stata una lunga strada per gli Stati Uniti e il mondo, ma eccoci qui alla fine. I prezzi del petrolio e del gas naturale hanno finalmente raggiunto la cima della scala e ogni singolo paese sta cercando di decidere quanto sia realmente un disastro l’attuale crollo dei prezzi del petrolio e del gas naturale.

Tutti sembrano pensare che il crollo del prezzo del greggio sia stato una calamità di proporzioni epiche, ma la verità è che in realtà la situazione era molto più gestibile. C’erano una serie di fattori contrari al prezzo del petrolio e del gas naturale, ma non tutti questi fattori sono scomparsi.

C’è solo una cosa rimasta sul posto che fermerà il crollo del prezzo del greggio. Questo è il dominio del dollaro USA. Il dollaro USA è una valuta molto forte e i paesi più deboli come il Venezuela o persino l’India dovranno mantenere alti tassi di interesse per mantenere il governo finanziato e le società operative.

Ciò significa che non vi è più alcun motivo per aumentare il prezzo del greggio. Ci sono pochi dubbi al riguardo, poiché l’unica forza in grado di prevenire un aumento è il dollaro degli Stati Uniti. Ovviamente, il fatto che il dollaro USA sia la valuta di riserva del mondo dovrà essere tenuto presente.

Ma il dollaro non è l’unica valuta coinvolta nel crollo del prezzo del greggio. In effetti, molte nazioni stanno lottando per mantenere a galla le loro valute. Ad esempio, l’Arabia Saudita, il secondo maggior produttore di petrolio al mondo, soffre di bassi prezzi del petrolio e con meno petrolio, la sua valuta si sta schiantando.

Sì, ovviamente, se il prezzo del petrolio aumenterà, il dollaro USA varrà molto di più. Tuttavia, anche ai sauditi deve essere dato un po ‘di credito. In effetti, probabilmente si sono risparmiati una grande quantità di denaro mantenendo i tassi di interesse a livelli assurdamente elevati, che sostanzialmente hanno risucchiato la ricchezza dall’economia.

Ma adesso stanno sentendo il pizzico. La grande domanda che tutti si pongono è da dove arriverà il petrolio? Bene, se supponi che tutto il petrolio sia sparito da terra e che il petrolio sia stato estratto dal fondo del mare, l’unica soluzione al problema sarebbe lo sviluppo di nuove fonti di petrolio.

E una delle nuove più probabili fonti di petrolio da sviluppare è il fracking. Ora, molte persone credono che gli Stati Uniti alla fine dovrebbero tornare a utilizzare la benzina per alimentare i veicoli, ma ciò non sta accadendo.

Uno dei metodi più efficaci per raggiungere la nostra indipendenza energetica in questo momento è lo sviluppo di forme alternative di energia e che include la costruzione di oleodotti e gasdotti negli Stati Uniti. Può sembrare strano dire che dovremmo concentrarci su una nuova fonte di petrolio, ma questa è l’unica soluzione logica. E questo è ciò che sarà richiesto per evitare che il dollaro USA precipiti ulteriormente.

Una volta costruiti questi gasdotti, ci sarà molto meno motivo per cui il valore del dollaro USA diminuirà. Per dirla senza mezzi termini, se i prezzi del petrolio rimangono bassi, allora il dollaro USA continuerà a salire. Possiamo iniziare a vedere come finirà questo scenario.

La consapevolezza che i prezzi del petrolio e del gas naturale stanno per aumentare sta cominciando ad attirare l’attenzione dei governi di tutto il mondo. Una volta che il dollaro USA inizierà a cadere, inizieranno semplicemente a utilizzare i gasdotti di petrolio e gas naturale di nuova concezione e migliorati e volteranno le spalle alle nazioni e ai paesi produttori di petrolio che sono crollati. Non c’è modo di prevedere come andranno le cose, ma tutte le indicazioni sono che diventeranno piuttosto disperate.

Author Since: Apr 10, 2019