Notizie Forex

Sterlina britannica (GBP) Più recente: ulteriore debolezza probabile nei confronti di USD e UE

Diamo un’occhiata alle ultime notizie fuori dall’Europa. La Banca centrale europea ha annunciato che avrebbe acquistato fino a € 600 miliardi in titoli di stato. Questa mossa dovrebbe aiutare a sostenere l’economia e prevenire un’ulteriore debolezza nei confronti del dollaro USA e dell’euro.

Ma non dimentichiamo la sterlina britannica. Il Regno Unito sta per uscire dall’Unione Europea e presto farà trading sia con l’Euro che con il Dollaro USA. Ciò rende più difficile per gli inglesi commerciare con ciascuna valuta nel modo più efficace possibile.

Il fatto che sia più difficile negoziare con valute forti non è necessariamente una cosa negativa. Valute forti rendono più facile il commercio internazionale. Le persone che vivono con un budget limitato spesso guardano al costo del commercio internazionale per determinare quanti soldi devono risparmiare e richiedere un prestito.

L’aumento dei costi di negoziazione con il dollaro USA e l’euro significa che molte persone non sono in grado di risparmiare quanti soldi potrebbero altrimenti. Ciò può provocare la spirale discendente di una situazione in cui il denaro che hanno proviene dai risparmi e non dagli investimenti. Hanno messo tutti i loro soldi in banca e in seguito non sono stati in grado di accedervi.

Ciò significa che per il Regno Unito è più difficile acquistare importazioni. Il Regno Unito ora commercia sia con l’Euro che con il Dollaro USA. Ciò rende più difficile per la Sterlina indebolirsi contro uno dei due. Se il Regno Unito vuole avere successo in questi prossimi anni, deve usare la sua valuta per acquistare importazioni dall’euro e dal dollaro USA.

È questa fine dell’equazione che rende difficile per gli inglesi usare la sterlina inglese per acquistare beni stranieri. Ciò rende il Regno Unito diverso dalla maggior parte degli altri paesi del mondo. La maggior parte degli altri paesi, ad eccezione degli Stati Uniti, scambia effettivamente con l’euro e il dollaro statunitense.

Inoltre, rende difficile il rafforzamento dell’euro e del dollaro USA. Quindi, invece del rafforzamento dell’Euro e del Dollaro USA nei confronti della Sterlina britannica, si indebolisce spesso contro entrambi. Ciò provoca l’indebolimento della sterlina britannica nei confronti dell’euro e spesso rimane tale.

L’euro si stava già indebolendo nei confronti della sterlina già a luglio dello scorso anno. Ora che gli inglesi stanno lasciando l’Unione europea, l’euro si sta rafforzando nei confronti della sterlina. Pertanto, nel prossimo futuro la Banca centrale europea dovrà quasi certamente acquistare titoli di Stato denominati in Euro per far stabilizzare le economie di Italia e Spagna.

E l’euro è ancora più debole del dollaro e della sterlina britannica. L’euro potrebbe impiegare ancora più tempo a tornare al di sopra della parità con la sterlina britannica. Quindi, sebbene sia meglio negoziare con l’euro, è ancora un commercio difficile per gli inglesi.

Ciò che rende la situazione ancora più difficile per gli inglesi è che alcune delle obbligazioni denominate in euro sono supportate dal Bund tedesco. Se quei titoli non si comportano bene, la Germania potrebbe ritirarsi dall’Europa. Ciò potrebbe esercitare pressioni sul governo tedesco affinché rinvii la sua valuta.

Quando ciò accade, l’euro e la sterlina apprezzerebbero probabilmente se non fanno nulla e la BCE inizia ad acquistare obbligazioni denominate in euro. Gli inglesi dovrebbero essere in grado di vendere i loro beni e servizi a livello internazionale per rimanere competitivi. Ora potrebbe essere difficile per loro farlo poiché l’euro si rafforza contro la sterlina.

Il problema per gli inglesi è che potrebbero far poco. Il loro governo non ha ancora emesso un altro titolo in euro. Pertanto, sebbene non possano più negoziare con l’euro nel modo più efficace possibile una volta, non possono fare molto per influire sul valore dell’euro stesso.

Author Since: Apr 10, 2019