Notizie Forex

Geopolitica del petrolio: perché il greggio e il conflitto sono così strettamente collegati

Geopolitica tiene in conto delle caratteristiche geografiche nel modo in cui una persona si muove nel mondo. In poche parole, essi si basa sull’idea che le grandi potenze economiche e militari del mondo sono determinate dalla geografia. La geopolitica, è l’abbreviazione della politica geografiche. Rimangono davanti e al centro, non solo in Medio Oriente, ma nel Pacifico, come gli Stati Uniti Navy annullato prevede scali in Australia per il gruppo di portaerei USS Carl Vinson. Hanno condiviso Ratzel del materialismo scientifico e determinismo geografico, e ha dichiarato che la società umana è stato determinato dal influencesin esterna di fronte al quale qualità innata tenuti da individui o gruppi erano di ridotto o nessun significato. Il libro di O Tuathail 1996 Critical Geopolitica definito lo stato del sotto-disciplina, al momento, e codificata sue basi metodologiche e intellettuali.

I prezzi del petrolio sarebbero picco se l’Iraq dovesse vedere grandi interruzioni e l’OPEC non saranno in grado di compensare per esso. prezzi delle materie prime chiave come il petrolio e l’oro sarà una misura di tensioni geopolitiche. In poche parole, il mercato del petrolio ha ottenuto saturo. Anche se i prezzi del greggio negli ultimi tempi sono più come un’altalena rispetto sia un razzo o una calamita, le prestazioni di Lunedi ha causato alcuni osservatori a concludere che il mercato è ancora vagamente rialzista, con un rimbalzo del mercato azionario e la tensione tra Siria e theU.S. Se i prezzi del petrolio rimangono bassi per un periodo prolungato, Caracas potrebbe anche essere costretto a riconsiderare le sue offerte con Cuba o programmi come Petrocaribe. Il calo dei prezzi mondiali del petrolio creerà sfide per diversi produttori e altri dell’OPEC, in particolare la Russia. Potrebbe essere prematuro previsione sostenuta dei prezzi internazionali del petrolio più bassi di $ 90 al barile, ma se il prezzo del petrolio resta vicino a dove è ora, molti paesi esportatori di petrolio si sente il dolore dopo basando i loro bilanci su precedenti aspettative di prezzo.

Per iniziare, gli sforzi per espandere il commercio internazionale dovrebbero essere prese in stretta consultazione con i lavoratori che si distinguono a beneficio o soffrono di tali politiche. L’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio è dovuto ad annunciare alla fine di maggio se continuerà riduzioni di output accettato di fine dello scorso anno, nella speranza di porre fine un eccesso di olio diversi anni. L’associazione negativa risultante, in particolare nei brevetti ambienti accademici, tra geopolitica classica e nazista o ideologia imperialista, si riferiscono al giustificazioni allentati.

Il regime di Assad è rimasto insensibile alle pressioni internazionali per introdurre riforme. L’attuale regime di Bashar Assad è già troppo viziata dal suo grave abuso dei diritti umani, esecuzioni sommarie e largo uso di tortura. I governi dovranno giocare un ruolo critico monitorando opportunità derivanti dagli sviluppi nel settore energetico, e adottando nuovi approcci per la governance alla sicurezza energetica di salvaguardia. Il governo dovrebbe allontanarsi dal trattare con gruppi ombrello di impegnarsi con le comunità musulmane locali in tutto il paese, fare una chiara distinzione tra l’Islam la fede e la perversione dell’Islam che è un’ideologia politica. Il governo nigeriano e le compagnie petrolifere hanno risposto con durezza giro di vite sui manifestanti.

Con abilitanti digitali e le energie rinnovabili, il settore energetico ha visto più cambiamenti negli ultimi dieci anni rispetto al secolo precedente. Allo stesso tempo, l’economia irachena è stato colpito da una crisi in cui la corruzione e un totale fallimento delle strategie di investimento ha causato la popolazione a rivoltarsi contro il primo ministro iracheno Haidar al-Abadi. Maggiori economie globali continuano ad essere meno efficaci sull’indice come loro transizioni richiedono più tempo per spiegare a causa della complessità dei loro sistemi energetici. L’economia stagnante attuale e la mancanza di trasparenza è in corso la colpa sui partiti filo-iraniani, o anche la potenza iraniana totale del paese. Tale presenta potenziale di crescita a lungo termine per migliorare le prestazioni attraverso la catena del valore. La rapida crescita delle energie rinnovabili sta sostenendo la diversificazione del mix energetico e migliorando la sicurezza. Allo stesso tempo, lo sviluppo di fonti non convenzionali di petrolio e gas e le recenti rallentamenti economici nei mercati emergenti, come la Cina e l’India, hanno contribuito a ritocchi dei prezzi in mezzo a un generale spostamento nei modelli di approvvigionamento energetico.

Author Since: Apr 10, 2019