Notizie Forex

Petrolio greggio Outlook in calo, le preoccupazioni della domanda possono sollecitare l’azione dell’OPEC

Prospettive negative per la domanda globale di petrolio greggio, l’OPEC potrebbe rispondere aumentando ulteriormente la produzione di petrolio. Sebbene l’Organizzazione non abbia mai considerato gli aumenti della produzione come un modo per compensare il calo della produzione, la notizia sta suscitando scalpore. Molti analisti prevedono che l’OPEC farà un annuncio a sorpresa nella prossima riunione di giugno o luglio, per poi iniziare ad attuare un taglio dell’offerta.

Molti analisti ritengono che l’OPEC annuncerà un taglio alla produzione su larga scala che taglierà la sua produzione mensile di petrolio di un milione di barili al giorno, aumentando così la sua quota di mercato. Alcuni dicono che questo farà salire il prezzo del greggio fino a $ 100 al barile; altri sostengono che non è sufficiente un aumento per avere un impatto reale sul mercato globale.

L’attuale produzione di petrolio greggio dell’OPEC è di poco inferiore a due milioni di barili al giorno, ma è ancora troppo per la maggior parte delle raffinerie, delle reti di condutture e di altri impianti di stoccaggio del petrolio. Quando il cartello inizierà ad attuare tagli, c’è una grande possibilità che i prezzi del greggio aumenteranno perché l’offerta supererà la domanda. Ciò sarebbe particolarmente vero se la domanda aumentasse troppo rapidamente. In uno scenario del genere, sarebbe difficile per le aziende assorbire i costi.

Se le prospettive della domanda di petrolio sono negative, è del tutto possibile che l’OPEC agirà e attui i propri tagli alla produzione. Può farlo attraverso un taglio dell’offerta a breve termine o anche un taglio importante. Tuttavia, se dovesse scoppiare una guerra in Iraq, potrebbe esserci un ritardo nella decisione di aumentare la produzione e anche la produzione di altri paesi potrebbe essere influenzata.

In effetti, molti analisti ritengono che la situazione sia peggiore di così, poiché non si prevede che scendano solo i future ei prezzi del greggio. Anche le società di servizi petroliferi ne soffriranno e questo potrebbe portare a licenziamenti significativi. Poiché queste industrie utilizzano il petrolio per operare e se c’è troppa produzione in corso allo stesso tempo, può essere molto rischioso.

Se l’OPEC decide di tagliare la produzione, ci sono una serie di ragioni per cui. Uno dei motivi principali per cui gli analisti si aspettano che il cartello faccia una grande mossa è che teme che stia perdendo quote di mercato. Questo perché non guadagna abbastanza per coprire le proprie spese e perché deve mantenere la sua posizione di fornitore leader di petrolio greggio.

Di conseguenza, se dovesse iniziare ad aumentare la sua offerta, i prezzi del petrolio probabilmente aumenterebbero in quanto le società di servizi petroliferi dovrebbero assorbire il costo aggiuntivo. inoltre, il prezzo potrebbe tornare all’estremità inferiore del suo intervallo.

Tuttavia, poiché i prezzi del petrolio sono già aumentati così in alto, è improbabile che ciò accada, ed è per questo che gli analisti ritengono che l’OPEC continuerà a rimanere nella sua posizione. In ogni caso, l’OPEC non è ancora disposta ad agire per il rischio di essere costretta a uscire dal mercato a causa di un imprevisto cambiamento nella produzione di petrolio.

Pertanto, è del tutto possibile che il cartello del petrolio manterrà il suo livello di produzione e potrebbe persino aumentarlo, se ritiene che sia necessario farlo. Ma quello che può fare invece è lasciare che il prezzo del petrolio scenda un po ‘e magari intraprendere qualche azione più diretta, come tagliare le esportazioni.

Ovviamente, se le prospettive della domanda di petrolio greggio sono buone, non sarà molto difficile per l’OPEC convincere anche i suoi colleghi produttori a ridurre i livelli di produzione. In primo luogo, il mercato probabilmente lo vedrebbe più come un problema di concorrenza che come un problema di offerta.

In effetti, è la crescente produzione di petrolio che determina i prezzi del petrolio, che è la chiave di questo, ed è per questo che è molto importante che il cartello continui la sua produzione e mantenga i prezzi del petrolio bassi. È per questo motivo che l’attuale recessione economica ha costretto molte aziende a rallentare la produzione e interrompere la perforazione di nuovi pozzi, e che ha fatto salire alle stelle i prezzi del petrolio ai massimi storici.

Tuttavia, se la produzione di petrolio continua a crescere allo stesso tempo, il mercato non avrà altra scelta che aumentare i prezzi per bilanciare le cose. In effetti, il prezzo potrebbe salire ancora, il che significa che l’OPEC potrebbe effettivamente sentirsi in dovere di agire e aumentare la produzione.

Author Since: Apr 10, 2019